Voi siete qui | Home « | Informazioni - Dove siamo « | Accesso e orari

Periodo ed orari di apertura

Il Giardino Botanico nel 2021 riapre domenica 16 maggio, a causa di un problema tecnico (non ancora risolto completamente) legato all'approvvigionamento delle acque superficiali, causato dall'evento meteorico dell'ottobre 2020.

Per la stagione 2021 i giorni ed orari di apertura saranno i seguenti:
Maggio, Giugno e Settembre: sabato e festivi, dalle ore 10:00 alle ore 18:00 (orario continuato)
Luglio e Agosto: tutti i giorni, dalle ore 10:00 alle ore 18:00 (orario continuato)

Scuole e Gruppi organizzati potranno sempre chiedere informazioni per le visite e prenotare al:
tel. 015.2523058

Accesso al Giardino - in base alle disposizioni di legge

Nuove regole in ottemperanza alle disposizioni per l'emergenza SARS-CoV-2
Queste le prescrizioni per l'accesso alla struttura per la sicurezza del pubblico e quella di chi ci lavora:
- nel Giardino sono ammesse al massimo 70 persone contemporaneamente, nel caso in cui vi siano dei tempi di attesa l'invito è di non creare assembramenti all'esterno dell'ingresso;
- è obbligatorio l'utilizzo della mascherina, a tutela personale, degli altri visitatori e delle maestranze del Giardino;
- l'accesso alla biglietteria è permesso ad una sola persona alla volta;
- si sollecita l'utilizzo della soluzione idroalcolica sanificante per le mani messa a disposizione prima di entrare in biglietteria;
- si prega di rispettare la distanza di sicurezza di 2 m (anche nell'uso delle sedute) e di non assembrarsi lungo i percorsi;
- laboratori per bambini (max 6) con obbligatorietà della prenotazione (anche online) e compilazione del modulo di autocertificazione; - Visite guidate (max 12 adulti + bambini) con obbligo di prenotazione (anche online) e compilazione del modulo di autocertificazione.

Altre indicazioni per l'accesso al Giardino

Nel visitare il Giardino vi preghiamo di attenervi ad alcune regole, utili anche per capire quale ne sia il progetto.
Un progetto che spesso sfida il tempo e le avversità climatiche, oltre a quelle… economiche; per questo motivo viene chiesto un diritto d'ingresso, giustificato dalla necessità di introdurre una forma di regolamentazione e di responsabilizzazione. Questo perchè spesso, soprattutto in luoghi dove è più pesante l'afflusso turistico, i giardini non sono trattati con il rispetto dovuto. Inoltre, per il magro bilancio del Giardino, questa è una delle poche forme di autofinanziamento possibili.
Consigliamo di esplorare con attenzione ogni angolo del Giardino, tenendo conto che danneggiare aiuole e roccere significherebbe non soltanto rovinarle, ma oltraggiare un lavoro (in alcuni casi volontaristico) portato avanti con passione e intelligenza.
I sentieri che si aprono nel Giardino o i percorsi consigliati, costituiscono un suggerimento da seguire con attenzione: si prega di non prendere scorciatoie o di saltare tra le roccere. Altrettanto rispetto meritano le altre strutture: panche, cartellini botanici e cartelli esplicativi.

Si prega anche di evitare il pic-nic, di non raccogliere o danneggiare alberi, fiori, funghi, insetti e minerali e di non introdurre cani (anche al guinzaglio) all'interno del Giardino.

Il personale è a disposizione per ogni spiegazione si renda necessaria per fare in modo che la vostra visita sia pienamente soddisfacente.