Il Progetto

La costruzione del Sacro Monte di Oropa, avvenuta tra il 1620 e il 1720, inserito in un grandioso scenario naturale, coincide con i grandi interventi di trasformazione promossi dai Savoia che coinvolsero l’insieme degli edifici del vasto complesso monumentale dedicato alla Madonna Nera, il Santuario di Oropa.
Con l’istituzione della Riserva Speciale del Sacro Monte di Oropa è proseguito il progetto regionale per la tutela, la conservazione, il restauro e la valorizzazione dei Sacri Monti del Piemonte, divenuti, con quelli lombardi, Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO nel 2003.
La salvaguardia non si limita però alle sole opere storico-artistiche che compongono Sacro Monte e Santuario, ma comprende anche il paesaggio circostante nel quale sono inserite le architetture. Infatti l’estensione della Riserva è di circa 1.540 ettari.
La zona è stata segnalata nell’ambito degli studi realizzati per lo sviluppo del Progetto Bioitaly del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio quale Sito di interesse regionale.

Il progetto di valorizzazione ha mirato innanzi tutto a dare risposta all’esigenza di “orientamento” riscontrata nei visitatori generici, che giungendo nella zona del Santuario stentano ad avere una visione organica dell’offerta culturale - naturalistica e sportiva presente nella Conca.
Le azioni del progetto si sono dedicate all’attrazione e coinvolgimento dei turisti e visitatori interessati alle attività outdoor che possono essere svolte nel comprensorio della Conca di Oropa, quindi in grado di attivare flussi di turismo autonomi che possano coinvolgere anche i territori contermini della Provincia di Biella.

Le azioni

Il progetto ha predisposto un piano di azioni in grado di attrarre e veicolare i numerosi visitatori della Conca (stimati annualmente in circa 500.000 persone), rispondendo in modo adeguato alle aspettative di una domanda specializzata (ma spesse volte disorientata dalle dimensioni del contesto di Oropa), definendo un piano di comunicazione coerente con la sua identità e, contestualmente, cercando di salvaguardare l’ecosistema territoriale, in un’ottica di sostenibilità sociale, ambientale, culturale ed economica.
"Vieni a scoprire la Biodiversità..." continua e costituisce il principale progetto di comunicazione e divulgazione annuale del Giardino Botanico di Oropa.

I Partner

Comune di Biella, Amministrazione del Santuario di Oropa, Ente di gestione dei Sacri Monti, Fondazione Funivie Oropa, Parco Avventura Oropa, Azienda Turistica Locale, Rete Museale Biellese, Gruppo Micologico Biellese, Esercenti ed operatori commerciali del Santuario.

"Vieni a scoprire la biodiversità..." con il sostegno di

Compagnia di San Paolo

Per essere sempre informati sulle attività, rimani in contatto con noi!